Ada Montellanico Quintet feat. Michel Godard "We Tuba"

Ada Montellanico Quintet feat. Michel Godard "We Tuba"

Ada Montellanico Quintet feat. Michel Godard "We Tuba"

Ada Montellanico, voce; Michel Godard, tuba e serpentone; Simone Graziano, pianoforte; Francesco Ponticelli, contrabbasso; Bernardo Guerra, batteria

Partita da un’impostazione canora di ferrea matrice jazzistica, Ada Montellanico si è mantenuta saldamente attaccata a questa sua formazione anche quando è passata dall’interpretazione del repertorio degli standard a personali rivisitazioni della canzone italiana. Laddove, rispetto alla canzone di Broadway, le pop songs italiane si dimostrano più refrattarie ai ritmi jazz, la Montellanico ha saputo lavorare sugli spazi piuttosto che sulle scansioni definite e swinganti, amplificando l’importanza di interpretare i testi e non solo di intonarli.
Il suo nuovo progetto “We Tuba” (pubblicato su disco quest’anno dalla Incipit) esibisce un organico originale che enfatizza l’intreccio delle linee strumentali e porta alla ribalta il rapporto tra voce e strumenti a fiato (sul disco oltre a Michel Godard compare anche Paolo Fresu).

Giovedì 28 ottobre, ore 22:00
Cantina Bentivoglio, Bologna

Emiliano D’Auria Quintet feat. Luca Aquino

Emiliano D’Auria Quintet feat. Luca Aquino

Emiliano D’Auria Quintet feat. Luca Aquino

Luca Aquino; tromba, flicorno e trombone; Emiliano D’Auria, pianoforte e tastiere; Giacomo Ancillotto, chitarra elettrica; Dario Miranda, contrabbasso; Ermanno Baron, batteria

Giovedì 28 ottobre, ore 21:45
Bravo Caffé, Bologna

Jim Rotondi Quartet

Jim Rotondi Quartet

Jim Rotondi Quartet

Jim Rotondi, tromba; Matyias Gayer, pianoforte; Paolo Benedettini, contrabbasso; Adam Pache, batteria

Jim Rotondi è uno tra i trombettisti più autorevoli e rappresentavi presenti sulla scena jazzistica mondiale.
Dal suo playing trasuda un regale lirismo e una classe cristallina, oltre a un fraseggio estremante nitido e fluido, carico di puro swing. Nell’arco della sua onorata carriera ha condiviso palco e studio di registrazione al fianco di alcune autentiche icone sacre del jazz, tra cui Lionel Hampton, Lou Donaldson, Curtis Fuller, George Coleman, Joe Locke, David Hazeltine, Bob Mintzer, Joe Chambers, Eric Alexander, John Webber, Slide Hampton, John Hicks, Harold Mabern, Claudio Roditi, Mulgrew Miller, Bobby Watson, Ray Drummond, Danny Grissett, Bill Stewart. Riscuote sempre un ottimo successo di pubblico e critica in diversi paesi, come: Austria, Francia, Turchia, Spagna, Italia, solo per citarne alcuni.

Giovedì 28 ottobre, ore 21:45
Camera Jazz & Music Club, Bologna

Bentivoglio All-Stars Tributo a Steve Grossman

Bentivoglio All-Stars Tributo a Steve Grossman

Bentivoglio All-Stars - Tributo a Steve Grossman

Valerio Pontrandolfo, Matteo Raggi, Marco Ferri, Barend Middelhoff, Michele Vignali, sax tenore; Jimmy Villotti, Davide Brillante, chitarra; Nico Menci, pianoforte; Stefano Senni, contrabbasso; Enrico Smiderle, batteria

Bentivoglio All Stars è l’ensemble creato appositamente dalla direzione artistica dello storico jazz club di via Mascarella: otto musicisti selezionati tra i migliori del panorama bolognese. A co-capitanare questa particolarissima ‘quasi big band’ sono i quattro fiati di Matteo Raggi, Marco Ferri, Barend Middelhoff e Michele Vignali: quattro sassofoni tenori elevati addirittura a cinque in occasione dell’omaggio a Steve Grossman per il Bologna Jazz Festival, grazie all’aggiunta di Valerio Pontrandolfo, figura particolarmente vicina a Grossman nella musica come nella vita.

Venerdì 29 ottobre, ore 22:00
Cantina Bentivoglio, Bologna

Trio Bobo

Trio Bobo

Trio Bobo

Alessio Menconi, chitarra; Faso, basso elettrico; Christian Meyer, batteria

Il Trio Bobo è un progetto creato dai musicisti della sezione ritmica di Elio e le Storie Tese con il chitarrista Alessio Menconi. La poetica della band si configura come un bilanciato cocktail di jazz, funk e rock, dotato di una carica energetica esplosiva e di un giocoso sense of humor. La personalità musicale, poliedrica e brillante del gruppo emerge appieno anche nel nuovo disco, le cui composizioni saranno presentate in questo live ferrarese.

Venerdì 29 ottobre, ore 21:00 e 22:30
Torrione Jazz Club, Ferrara

Jim Rotondi Quartet

Jim Rotondi Quartet

Jim Rotondi Quartet

Jim Rotondi, tromba; Matyias Gayer, pianoforte; Paolo Benedettini, contrabbasso; Adam Pache, batteria

Jim Rotondi è uno tra i trombettisti più autorevoli e rappresentavi presenti sulla scena jazzistica mondiale.
Dal suo playing trasuda un regale lirismo e una classe cristallina, oltre a un fraseggio estremante nitido e fluido, carico di puro swing. Nell’arco della sua onorata carriera ha condiviso palco e studio di registrazione al fianco di alcune autentiche icone sacre del jazz, tra cui Lionel Hampton, Lou Donaldson, Curtis Fuller, George Coleman, Joe Locke, David Hazeltine, Bob Mintzer, Joe Chambers, Eric Alexander, John Webber, Slide Hampton, John Hicks, Harold Mabern, Claudio Roditi, Mulgrew Miller, Bobby Watson, Ray Drummond, Danny Grissett, Bill Stewart. Riscuote sempre un ottimo successo di pubblico e critica in diversi paesi, come: Austria, Francia, Turchia, Spagna, Italia, solo per citarne alcuni.

Venerdì 29 ottobre, ore 21:45
Camera Jazz & Music Club, Bologna

EXTEMPORANEOUS — Dedicato a Steve Grossman

EXTEMPORANEOUS — Dedicato a Steve Grossman

EXTEMPORANEOUS — Dedicato a Steve Grossman

Con la partecipazione di Jimmy Villotti e Fabio Grandi

Jazz Insights 2021 - Un progetto di Emiliano Pintori

Special event “corale” in ricordo di Steve Grossman, scelto da Miles Davis a soli 19 anni e tra i massimi solisti della sua generazione: infatti, la narrazione di Emiliano Pintori e la sua selezione di materiale di repertorio saranno arricchite alle testimonianze in parole e musica di coloro che con il grande sassofonista newyorkese (ma bolognese d’adozione) hanno condiviso la vita e la carriera.

Biglietti: 6€ — 5€ (studenti universitari, under 18, Card Cultura) — presso il bookshop del Museo della musica nei giorni di apertura — online (con una maggiorazione di €1) su museibologna.it/music

Sabato 30 ottobre, ore 17:30
Museo internazionale e biblioteca della musica, Bologna

Ghiglioni — Léandre — Schiaffini

Ghiglioni — Léandre — Schiaffini

Ghiglioni — Léandre — Schiaffini

Tiziana Ghiglioni, voce; Giancarlo Schiaffini, trombone; Joëlle Léandre, contrabbasso

La contrabbassista francese Joëlle Léandre è tra le figure di spicco della scena creativa internazionale. L'originale attitudine performativa che la contraddistingue l'ha condotta ad esibirsi con artisti del calibro di Morton Feldman, John Cage, Steve Lacy, Anthony Braxton e John Zorn. Al Torrione, la Léandre dialogherà con due compagni di viaggio ideali per analogie di linguaggio e di formazione musicale, inoltrandosi con loro lungo sentieri improvvisativi a briglie sciolte.

Sabato 30 ottobre, ore 21:00 e 22:30
Torrione Jazz Club, Ferrara

Steve Grossman Legacy Band

Steve Grossman Legacy Band

Steve Grossman Legacy Band

Piero Odorici, sassofoni; Roberto Rossi, trombone; Danilo Memoli, pianoforte; Stefano Senni, contrabbasso; Massimo Chiarella, batteria

Sabato 30 ottobre, ore 21:45
Camera Jazz & Music Club, Bologna

Carlo Atti Trio "So Long Steve"

Carlo Atti Trio "So Long Steve"

Carlo Atti Trio So Long Steve

Carlo Atti, sax tenore; Stefano Dallaporta, contrabbasso; Andrea Grillini, batteria

Brunch e concerto

Domenica 31 ottobre, ore 11:30
Ai 300 scalini, Bologna

Trio Rope

Trio Rope

Trio Rope

Fabrizio Puglisi, pianoforte; Stefano Senni, contrabbasso; Zeno De Rossi, batteria

Domenica 31 ottobre, ore 21:45
Camera Jazz & Music Club, Bologna

PAOLO FRESU “HEROES” Omaggio a David Bowie

PAOLO FRESU “HEROES” Omaggio a David Bowie

Paolo Fresu HEROES - Omaggio a David Bowie

Paolo Fresu, tromba, flicorno ed elettronica; Petra Magoni, voce; Gianluca Petrella, trombone ed elettronica; Francesco Diodati, chitarra; Francesco Ponticelli, contrabbasso e basso elettrico; Christian Meyer, batteria

I grandi appuntamenti in teatro del Bologna Jazz Festival 2021 saranno inaugurati, l’1 novembre al Teatro Auditorium Manzoni, dall’intrigante omaggio alla musica di David Bowie ideato dal trombettista Paolo Fresu, che per l’occasione si presenterà alla guida di una formazione dal cast sorprendente con, tra gli altri, Petra Magoni, Gianluca Petrella e Christian Meyer. Numerosi pezzi di Bowie saranno eseguiti in bilico tra il rispetto per la forma originale e la necessaria libertà che è il tratto distintivo di una simile squadra di musicisti creativi, tutti parimenti impegnati nella rielaborazione musicale.

Concerto in collaborazione con Gruppo Hera

Lunedì 1 novembre, ore 21:15
Teatro Auditorium Manzoni, Bologna

Odissea in Jazz

Odissea in Jazz

Odissea in Jazz

Una produzione Associazione Culturale Fantateatro

Interpreti: Umberto Fiorelli, Tommaso Fortunato, Valeria Nasci e Monalisa Verhoven
Musiche dal vivo: Andrea Dessì Quintet feat. Max Tagliata

Mostri mitologici, giganti spietati e biechi assassini; maghe seducenti, eroi valorosi e divinità dalle fattezze umane; ombre misteriose, donne valorose e uomini impavidi; creature del mare, entità sotterranee e amori eterni.
Tutto questo, e tanto altro ancora, alimenta la variegata galleria dei personaggi che prendono corpo dentro il viaggio di Odisseo, emblema di tutti i pellegrini che vanno in cerca della patria perduta, ma anche simbolo dell'uomo che cerca di superare i propri limiti.
Per accompagnare il viaggio dell'eroe per eccellenza, nulla è più perfetto della musica jazz, capace di sorprendere ed emozionare tramite i virtuosismi di due grandi interpreti come Andrea Dessì alla chitarra e Massimo Tagliata alla fisarmonica e pianoforte , che attraverso le re-interpretazioni degli standard più famosi e con brani originali, trasportano gli spettatori in un tragitto che porta a scoprire la profondità e la varietà della natura umana narrando gli incontri fantastici e le stupefacenti avventure che costellano il ritorno a casa del re di Itaca.

Martedì 2 novembre, ore 21:00
Teatro Duse, Bologna

Stefano Di Battista Quartet

Stefano Di Battista Quartet

Stefano Di Battista Quartet

Stefano Di Battista, sax soprano; Andrea Rea, pianoforte; Daniele Sorrentino, contrabbasso; Elio Coppola, batteria

Martedì 2 novembre, ore 21:45
Bravo Caffé, Bologna

Seamus Blake Quartet feat. Alessandro Lanzoni

Seamus Blake Quartet feat. Alessandro Lanzoni

Seamus Blake Quartet feat. Alessandro Lanzoni

Seamus Blake, sax tenore; Alessandro Lanzoni, pianoforte; Dario Deidda, basso elettrico; Enrico Morello, batteria

Seamus Blake è un musicista ricco di brillanti idee, aperto a molteplici influenze contemporanee ma con forti radici nella storia del jazz, in possesso di un’eccellente tecnica e di un suono carismatico. Per questa occasione il suo quartetto avrà Alessandro Lanzoni al pianoforte, tra le migliori giovani leve del jazz italiano.

Mercoledì 3 novembre, ore 22:00
Cantina Bentivoglio, Bologna

Francesco Bearzatti Tinissima Quartet "Zorro"

Francesco Bearzatti Tinissima Quartet "Zorro"

Francesco Bearzatti Tinissima Quartet Zorro

Francesco Bearzatti, sax tenore e clarinetto; Giovanni Falzone, tromba; Danilo Gallo, basso elettrico; Zeno De Rossi, batteria

Giovedì 4 novembre, ore 21:45
Bravo Caffé, Bologna

Christian Sands Trio

Christian Sands Trio

Christian Sands Trio

Christian Sands, pianoforte; Yasushi Nakamura, contrabbasso; Ryan Sands, batteria

Organizzato nell'ambito di Jazz a Forlì - Musica per libere menti

Info: +39 335 8040081 / artusijazzfestival.com

Pianista dalla tecnica impeccabile, dal fraseggio elegante che non concede nulla al virtuosismo fine a sé stesso, Christian Sands è balzato agli onori della cronaca grazie alla proficua collaborazione con il suo mentore, Christian McBride. La sua cultura musicale, unita a una profonda conoscenza della storia del jazz, gli permette di tenere ben saldi i legami con le radici protendendo in avanti, nella convinzione che il jazz non può indugiare sugli schemi del passato.

Venerdì 5 novembre, ore 21:30
Sala Mazzini, Forlì

Rossella Graziani Quartet

Rossella Graziani Quartet

Rossella Graziani Quartet

Rossella Graziani, voce; Massimo Mantovani, pianoforte; Stefano Senni, contrabbasso; Dario Rossi, batteria

La splendida voce di Rossella Graziani si misura in personali riletture di brani che pescano non solo nel consolidato repertorio degli standards, ma anche nell’ambito della canzone italiana, Collabora con David Hudson e Antony Bennet, cantando come voce solista con il White gospel choir all’Europauditorium di Bologna.

Venerdì 5 novembre, ore 21:45
Camera Jazz & Music Club, Bologna

BIRD LIVES — Dedicato a Charlie Parker

BIRD LIVES — Dedicato a Charlie Parker

BIRD LIVES — Dedicato a Charlie Parker

Special guest Cristiano Arcelli

Jazz Insights 2021 - Un progetto di Emiliano Pintori

Protagonista di una vita dissoluta e frenetica, il cui mito ha influenzato la letteratura, l’arte e il cinema, Parker è stato il prototipo ideale che ha cementato la figura del jazzista sopraffatto dal suo genio. Oltre a occuparsi della sua vicenda esistenziale, cercando però di ridimensionare il corpus di leggende che sono fiorite negli anni attorno a lui, ci si concentrerà sulla sua gigantesca eredità artistica, cercando di entrare meglio nel suo linguaggio musicale, rendendone comprensibile la straordinaria e impressionante ampiezza, che ha cambiato definitivamente il corso della musica jazz.

Biglietti: 6€ — 5€ (studenti universitari, under 18, Card Cultura) — presso il bookshop del Museo della musica nei giorni di apertura — online (con una maggiorazione di €1) su museibologna.it/music

Sabato 6 novembre, ore 17:30
Museo internazionale e biblioteca della musica, Bologna

Bonisolo — Mannutza — Conte — Rebulla

Bonisolo — Mannutza — Conte — Rebulla

Bonisolo — Mannutza — Conte — Rebulla

Robert Bonisolo, sassofono; Luca Mannutza, pianoforte; Lorenzo Conte, contrabbasso; Matteo Rebulla, batteria

Il sound coinvolgente del trio guidato dal pianista Luca Mannutza fa il suo debutto nell’estate del 2018 grazie ad una serie fortunata di concerti. Il repertorio, composto da standards della tradizione e composizioni originali, è magistralmente guidato dal suono inconfondibile del leader e da una formidabile sezione ritmica. Si aggiunge al trio il grande sassofonista canadese di origini italiane Robert Bonisolo.

Sabato 6 novembre, ore 21:45
Camera Jazz & Music Club, Bologna

Tre per una: tribute to Mina / Rea - Moriconi - Golino

Tre per una: tribute to Mina / Rea - Moriconi - Golino

Tre per una: tribute to Mina / Rea - Moriconi - Golino

Guest: Massimiliano Pani

Organizzato nell'ambito di Jazz a Forlì - Musica per libere menti

Info: +39 335 8040081 / artusijazzfestival.com

Sabato 6 novembre, ore 21:30
Auditorium San Giacomo, Forlì

Christian Sands Trio

Christian Sands Trio

Christian Sands Trio

Christian Sands, pianoforte; Yasushi Nakamura, contrabbasso; Ryan Sands, batteria

Pianista dalla tecnica impeccabile, dal fraseggio elegante che non concede nulla al virtuosismo fine a sé stesso, Christian Sands è balzato agli onori della cronaca grazie alla proficua collaborazione con il suo mentore, Christian McBride. La sua cultura musicale, unita a una profonda conoscenza della storia del jazz, gli permette di tenere ben saldi i legami con le radici protendendo in avanti, nella convinzione che il jazz non può indugiare sugli schemi del passato.

Sabato 6 novembre, ore 21:00 e 22:30
Torrione Jazz Club, Ferrara

Francesca Tandoi Trio

Francesca Tandoi Trio

Francesca Tandoi Trio

Organizzato nell'ambito di Jazz a Forlì - Musica per libere menti in collaborazione con Italia Jazz Club

Info: +39 335 8040081 / artusijazzfestival.com

Domenica 7 novembre, ore 12:30
Ristorante Tennis Club Carpena, Forlì

Dario Cecchini Jazzasonic

Dario Cecchini Jazzasonic

Dario Cecchini Jazzasonic

Una produzione di Condimenti Jazz, della Città di Castel Maggiore e dell’Unione Reno Galliera, in collaborazione con Cantina Bentivoglio

Dario Cecchini, sax baritono; Claudio Filippini, pianoforte e tastiere; Gabriele Evangelista, contrabbasso; Stefano Tamborrino, batteria

Dario Cecchini è saxofonista, flautista, compositore, ideatore e leader da oltre 20 anni dei FUNK OFF, la Marching Band di 15 elementi (dal 2003 Marching Band ufficiale di Umbria Jazz) che ha cambiato il concetto di banda e per cui compone e arrangia tutto il repertorio.

Domenica 7 novembre, ore 18:00
Villa Zarri, Castel Maggiore (BO)

Max Puglia Quartet

Max Puglia Quartet

Max Puglia Quartet

Savio Arato, voce e percussioni; Enzo Anastasio, sax soprano; Max Puglia, chitarra; Mario Nappi, pianoforte

Domenica 7 novembre, ore 21:45
Camera Jazz & Music Club, Bologna

Marcello Molinari Quintet feat. Diana Torto

Marcello Molinari Quintet feat. Diana Torto

Marcello Molinari Quintet feat. Diana Torto

Una produzione di Henghel Gualdi Jazz Club

Diana Torto, voce; Andrea Ferrario, sax tenore; Claudio Vignali, pianoforte; Giannicola Spezzigu, contrabbasso; Marcello Molinari, batteria

Lunedì 8 novembre, ore 21:15
Cine Teatro Fanin, San Giovanni in Persiceto (BO)

Shaun Martin’s Three-O

Shaun Martin’s Three-O

Shaun Martin’s Three-O

Shaun Martin, tastiere; Matthew Ramsey, basso elettrico; Cleon Edwards, batteria

Mercoledì 10 novembre, ore 21:45
Bravo Caffé, Bologna

Zeno de Rossi Trio "Elpis"

Zeno de Rossi Trio "Elpis"

Zeno de Rossi Trio "Elpis"

Francesco Bigoni, sax tenore e clarinetto; Giorgio Pacorig, pianoforte e pianoforte elettrico; Zeno De Rossi, batteria

Organizzato nell'ambito di Jazz a Forlì - Musica per libere menti

Info: +39 335 8040081 / artusijazzfestival.com

Il ritorno in studio del trio di Zeno De Rossi, con la realizzazione del disco “Elpis”, produce una musica densa, intrisa di poesia, inquietudini, radicalità e delicatezza, che scardina le regole del jazz tradizionale, aprendosi alla imprevedibilità collettiva delle emozioni. Il disco contiene una serie di brani originali, composti dal leader e da Francesco Bigoni, accanto a reinterpretazioni di brani di Bill Frisell, Erik Satie e Daniel Johnston.

Giovedì 11 novembre, ore 21:30
Fabbrica delle Candele, Forlì

Peter Bernstein Quartet

Peter Bernstein Quartet

Peter Bernstein Quartet

Peter Bernstein, chitarra; Sullivan Fortner, pianoforte; Doug Weiss, contrabbasso; Roberto Gatto, batteria

Peter Bernstein è uno dei perni della scena mainstream newyorkese. La sua attività si riassume semplicemente: è un incessante vorticare di partecipazioni alle più importanti band mainstream in circolazione. Tra gli innumerevoli altri musicisti che lo hanno voluto al proprio fianco spiccano Sonny Rollins, Diana Krall, Bobby Hutcherson, George Coleman, Dr. Lonnie Smith, David ‘Fathead’ Newman, Joshua Redman, Lee Konitz, Jimmy Cobb, Mike LeDonne.

Giovedì 11 novembre, ore 22:00
Cantina Bentivoglio, Bologna

Zeno de Rossi Trio "Elpis"

Zeno de Rossi Trio "Elpis"

Zeno de Rossi Trio "Elpis"

Francesco Bigoni, sax tenore e clarinetto; Giorgio Pacorig, pianoforte e pianoforte elettrico; Zeno De Rossi, batteria

Il ritorno in studio del trio di Zeno De Rossi, con la realizzazione del disco “Elpis”, produce una musica densa, intrisa di poesia, inquietudini, radicalità e delicatezza, che scardina le regole del jazz tradizionale, aprendosi alla imprevedibilità collettiva delle emozioni. Il disco contiene una serie di brani originali, composti dal leader e da Francesco Bigoni, accanto a reinterpretazioni di brani di Bill Frisell, Erik Satie e Daniel Johnston.

Venerdì 12 novembre, ore 21:30
Torrione Jazz Club, Ferrara

Laboratorio Orchestrale Bologna In Jazz

Laboratorio Orchestrale Bologna In Jazz

Laboratorio Orchestrale Bologna In Jazz

Michele Corcella, composizione e direzione; Federico Pierantoni, trombone; Alfonso Deidda, Cristiano Arcelli, Marcello Allulli, ance; Glauco Venier, pianoforte; Stefano Senni, contrabbasso; Alessandro Paternesi, batteria. Con la partecipazione degli studenti delConservatorio “G. B. Martini” di Bologna

Con il Laboratorio Orchestrale Bologna in Jazz, ideato da Michele Corcella, prende vita a Bologna, città di riferimento per il jazz italiano, un nuovo ensemble stabile. Il Laboratorio avrà sede presso la Cantina Bentivoglio, storico jazz club situato nel cuore del centro storico della città, e vedrà la presenza sul palco di nomi importanti del jazz italiano, affiancati da studenti del Conservatorio di Bologna, da anni ormai consolidata fucina di giovani talenti. Segno distintivo del Laboratorio sarà la continua scrittura di nuove composizioni, che saranno presentate a ogni singolo concerto, consentendo al pubblico di assistere sempre all’esecuzione di prime assolute.

Venerdì 12 novembre, ore 22:00
Cantina Bentivoglio, Bologna

Peter Bernstein Quartet

Peter Bernstein Quartet

Peter Bernstein Quartet

Peter Bernstein, chitarra; Sullivan Fortner, pianoforte; Doug Weiss, contrabbasso; Roberto Gatto, batteria

Organizzato nell'ambito di Jazz a Forlì - Musica per libere menti

Info: +39 335 8040081 / artusijazzfestival.com

Peter Bernstein è uno dei perni della scena mainstream newyorkese. La sua attività si riassume semplicemente: è un incessante vorticare di partecipazioni alle più importanti band mainstream in circolazione. Tra gli innumerevoli altri musicisti che lo hanno voluto al proprio fianco spiccano Sonny Rollins, Diana Krall, Bobby Hutcherson, George Coleman, Dr. Lonnie Smith, David ‘Fathead’ Newman, Joshua Redman, Lee Konitz, Jimmy Cobb, Mike LeDonne.

Venerdì 12 novembre, ore 21:30
Sala Mazzini, Forlì

THE DIVINE ONE — Dedicato a Sarah Vaughan

THE DIVINE ONE — Dedicato a Sarah Vaughan

THE DIVINE ONE — Dedicato a Sarah Vaughan

Special guest Silvia Donati

Jazz Insights 2021 - Un progetto di Emiliano Pintori

The Queen of Bebop, The Divine One, Sassy sono alcuni dei tanti appellativi dati nel corso del tempo a una cantante che ha saputo stregare un pubblico vastissimo, riuscendo a unire le sue incredibili doti vocali a una conoscenza approfondita della musica (la Vaughan era infatti pianista), in grado di fare convivere una potente carica interpretativa a momenti di estrema delicatezza, divenendo un modello ancora attuale, per quanto difficilmente raggiungibile.

Biglietti: 6€ — 5€ (studenti universitari, under 18, Card Cultura) — presso il bookshop del Museo della musica nei giorni di apertura — online (con una maggiorazione di €1) su museibologna.it/music

Sabato 13 novembre, ore 17:30
Museo internazionale e biblioteca della musica, Bologna

Presentazione del libro "Le Muse del Jazz"

Presentazione del libro "Le Muse del Jazz"

Presentazione del libro "Le Muse del Jazz"

Chi è stata “The girl from Ipanema”? A quale donna si è ispirato Duke Ellington per “Sophisticated Lady?”, chi era la “Naima” di Coltrane” o la “Lonely Woman” di Ornette Coleman?
Il Bologna Jazz Festival presenta in anteprima “Le Muse del Jazz” (Curci), un nuovo volume di Vanni Masala con illustrazioni di Marilena Pasini e prefazione di Ornella Vanoni, che descrive le donne che hanno dato il nome a composizioni diventate frequentati brani jazzistici.
E il Bologna Jazz Festival presenta, oltre gli autori, la vocalist Carla Marcotulli e il chitarrista Sandro Gibellini che interpreteranno alcuni dei brani contenuti nel volume.

Prenota il tuo posto scrivendo una mail a info@bolognajazzfestival.com

Sabato 13 novembre, ore 19:30
Museo Internazionale e Biblioteca della Musica, Bologna

Enrico Rava Special Edition

Enrico Rava Special Edition

Enrico Rava Special Edition

Organizzato nell'ambito di Jazz a Forlì - Musica per libere menti

Info: +39 335 8040081 / artusijazzfestival.com

Sabato 13 novembre, ore 21:30
Auditorium San Giacomo, Forlì

Zeno de Rossi Trio "Elpis"

Zeno de Rossi Trio "Elpis"

Zeno de Rossi Trio "Elpis"

Francesco Bigoni, sax tenore e clarinetto; Giorgio Pacorig, pianoforte e pianoforte elettrico; Zeno De Rossi, batteria

Il ritorno in studio del trio di Zeno De Rossi, con la realizzazione del disco “Elpis”, produce una musica densa, intrisa di poesia, inquietudini, radicalità e delicatezza, che scardina le regole del jazz tradizionale, aprendosi alla imprevedibilità collettiva delle emozioni. Il disco contiene una serie di brani originali, composti dal leader e da Francesco Bigoni, accanto a reinterpretazioni di brani di Bill Frisell, Erik Satie e Daniel Johnston.

Sabato 13 novembre, ore 21:45
Camera Jazz & Music Club, Bologna

Peter Bernstein Quartet

Peter Bernstein Quartet

Peter Bernstein Quartet

Peter Bernstein, chitarra; Sullivan Fortner, pianoforte; Doug Weiss, contrabbasso; Roberto Gatto, batteria

Peter Bernstein è uno dei perni della scena mainstream newyorkese. La sua attività si riassume semplicemente: è un incessante vorticare di partecipazioni alle più importanti band mainstream in circolazione. Tra gli innumerevoli altri musicisti che lo hanno voluto al proprio fianco spiccano Sonny Rollins, Diana Krall, Bobby Hutcherson, George Coleman, Dr. Lonnie Smith, David ‘Fathead’ Newman, Joshua Redman, Lee Konitz, Jimmy Cobb, Mike LeDonne.

Sabato 13 novembre, ore 21:00 e 22:30
Torrione Jazz Club, Ferrara

Carla Marcotulli & Sandro Gibellini

Carla Marcotulli & Sandro Gibellini

Carla Marcotulli & Sandro Gibellini

Carla Marcotulli, voce; Sandro Gibellini, chitarra

Fini interpreti della tradizione jazzistica, Carla Marcotulli e Sandro Gibellini si propongono nella icastica formula del duo, sintetizzando una collaborazione di lunga durata concretizzatasi in numerosi progetti con vari organici.

Domenica 14 novembre, ore 13:00 brunch & concerto
Cantina Bentivoglio, Bologna

Marcello Molinari Quintet feat. Joe Locke

Marcello Molinari Quintet feat. Joe Locke

Marcello Molinari Quintet feat. Joe Locke

Una produzione di Henghel Gualdi Jazz Club

Joe Locke, vibrafono; Andrea Ferrario, sax tenore; Claudio Vignali, pianoforte; Giannicola Spezzigu, contrabbasso; Marcello Molinari, batteria

Lunedì 15 novembre, ore 21:15
Cine Teatro Fanin, San Giovanni in Persiceto (BO)

SOPHISTICATED GIANT — Dedicato a Dexter Gordon

SOPHISTICATED GIANT — Dedicato a Dexter Gordon

SOPHISTICATED GIANT — Dedicato a Dexter Gordon

Special guest Piero Odorici

Jazz Insights 2021 - Un progetto di Emiliano Pintori

La vicenda di Gordon è di per sé un romanzo fatto di repentine ascese e improvvise cadute, dai fasti delle tenor battles con Wardell Gray al buio degli anni ‘50, la resurrezione dei ‘60, il lungo soggiorno europeo fino a ritorno degli States, per finire addirittura con una nomination per gli Oscar come migliore attore protagonista.
Una vita difficile ma “a lieto fine” come è ben raccontata dalla vedova, Maxine Gordon, che ne ha dedicato una bellissima e documentata biografia, Sophisticated Giant (basata in parte su un’autobiografia a cui stava lavorando lo stesso Gordon) da poco tradotta in italiano per EDT/Siena Jazz dal noto musicologo Francesco Martinelli che sarà ospite della serata per presentare il volume.

Biglietti: 6€ — 5€ (studenti universitari, under 18, Card Cultura) — presso il bookshop del Museo della musica nei giorni di apertura — online (con una maggiorazione di €1) su museibologna.it/music

Sabato 20 novembre, ore 17:30
Museo internazionale e biblioteca della musica, Bologna

DJANGO — Dedicato a Django Reinhardt

DJANGO — Dedicato a Django Reinhardt

DJANGO — Dedicato a Django Reinhardt

Special guest Paolo Prosperini e Filippo Cassanelli

Jazz Insights 2021 - Un progetto di Emiliano Pintori

Di origine Sinti, quasi del tutto analfabeta, vittima da ragazzo di un tragico incidente che compromise l’uso di due dita della mano sinistra, Reinhardt riuscirà comunque a sviluppare una tecnica straordinaria e unica sullo strumento, divenendo il protagonista delle notti del celebre Hot Club de France con il leggendario Quintette, costituito da soli strumenti a corda, a fianco dell’amico fraterno Stéphane Grappelli. Personalità eccentrica ed imprevedibile, la sua vicenda è mitologica, tra grandi alberghi e villaggi manouche, costosissimi abiti su misura e vagabondaggi, ma soprattutto artefice di uno stile chitarristico in grado di stregare giganti come Louis Armstrong e Duke Ellington.

Biglietti: 6€ — 5€ (studenti universitari, under 18, Card Cultura) — presso il bookshop del Museo della musica nei giorni di apertura — online (con una maggiorazione di €1) su museibologna.it/music

Sabato 27 novembre, ore 17:30
Museo internazionale e biblioteca della musica, Bologna

CONCORDE — Dedicato a John Lewis e al Modern Jazz Quartet

CONCORDE — Dedicato a John Lewis e al Modern Jazz Quartet

CONCORDE — Dedicato a John Lewis e al Modern Jazz Quartet

Special guest Pasquale Mirra

Jazz Insights 2021 - Un progetto di Emiliano Pintori

Intellettuale, pensatore, studioso della tradizione afroamericana quanto di quella eurocolta, John Lewis è una figura di confine dalla statura enorme, tra i maggiori rappresentanti di quell’ambizione di fare convivere le procedure e le forme provenienti dalla tradizione europea, in particolare del periodo barocco (contrappunto, suite, fuga) con un senso profondo del blues e della matrice afroamericana.
La sua carriera si identifica in gran parte con la sua principale creatura, lo storico Modern Jazz Quartet, in cui le sue idee si incontravano con uno dei più grandi vibrafonisti della storia del Jazz, Milt Jackson.

Biglietti: 6€ — 5€ (studenti universitari, under 18, Card Cultura) — presso il bookshop del Museo della musica nei giorni di apertura — online (con una maggiorazione di €1) su museibologna.it/music

Sabato 4 dicembre, ore 17:30
Museo internazionale e biblioteca della musica, Bologna

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze parti. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.