Calendario

Bologna Jazz Festival @ Giardini al CUBO 2018

The Yellowjackets

The Yellowjackets

Bob Mintzer, fiati; Russell Ferrante, pianoforte e tastiere;
Dane Alderson, basso elettrico; Will Kennedy, batteria

Yellowjackets è da quarant’anni il marchio di fabbrica della fusion statunitense. La storica band nasce nel 1977 come gruppo del chitarrista Robben Ford, per poi configurarsi con l’organico attuale (fatta eccezione per il solo bassista Jimmy Haslip) a partire dagli anni ’90. In questo ampio lasso di tempo il gruppo ha prodotto oltre venti dischi, pervenendo a una personalissima sintesi dei linguaggi: jazz, funk, R&B e musica latina. Ormai si può dire che il loro sound e il loro stesso nome rappresentino un autentico certificato di garanzia. Il quartetto presenterà il materiale dell’ultimo lavoro, Cohearence, e alcuni dei suoi grandi classici.

Martedì 24 luglio, 21:15 @ CUBO Unipol, Bologna

Sito web


Bill Frisell in

Bill Frisell in "When you wish upon a star"

Bill Frisell, chitarra elettrica; Petra Haden, voce;
Thomas Morgan, contrabbasso; Rudy Royston, batteria

Chi di Bill Frisell conosce le passioni non si stupirà per questo progetto interamente dedicato alle musiche da film. La frequentazione del chitarrista, compositore e band leader di Baltimora con le musiche per il cinema è infatti di lunga data. Il progetto When You Wish Upon A Star – con tanto di disco omonimo - è una riflessione intimamente personale e un omaggio ad alcune prestigiose colonne sonore. Il repertorio presenta numerose canzoni tratte da film famosi degli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta. Qui come altrove l'estetica friselliana celebra la contaminazione e la fusione dei generi. La miscellanea tra l'alto e il basso: tra il country western di Bonanza e il pregevole lirismo colto di Nino Rota del tema de Il Padrino, tra le epiche melodie di Ennio Morricone di Once Upon a Time in the West e il mondo delle belle canzonette americane.

Giovedì 26 luglio, 21:15 @ CUBO Unipol, Bologna

Sito web


The Pedrito Martinez Group

The Pedrito Martinez Group

Pedrito Martinez, percussioni e voce; Jhair Sala, percussioni e voce;
Jassac Delgado Jr., tastiere e voce; Sebastian Natal, basso elettrico e voce

"Pedrito è un genio". Firmato, Wynton Marsalis. Nel genere "latino" in effetti, Pedrito Martinez ha spopolato nei locali di Manhattan nell'ultimo decennio. Cantante e percussionista cubano, con la sua band ha dispensato musica dai colori forti e ritmi incandescenti nel solco della migliore tradizione caraibica. Martinez però non è dedito soltanto a perpetuare i suoni della sua isola di origine ma a New York ha raccolto le suggestioni metropolitane che derivavano da rock, pop, jazz. Da qui, un mix di influenze che danno vita ad un "prodotto" che cerca di offrire una sintesi virtuosa di due mondi. La sua musica non è passata certo inosservata, e Pedrito Martinez si è guadagnato una nomination ai Grammy, il titolo di "percussionist of the year" ed il Premio Thelonious Monk.

Martedì 7 agosto, 21:15 @ CUBO Unipol, Bologna


Fabrizio Bosso & Paolo Silvestri Ensemble “Duke”

Fabrizio Bosso & Paolo Silvestri Ensemble “Duke”

Il progetto “Duke” trasporta la tromba di Fabrizio Bosso in una dimensione sonora lussureggiante, con tanto di ensemble di fiati a sostegno del suo quartetto stabile. Il programma musicale arrangiato da Paolo Silvestri mette a disposizione di Bosso una sorta di the best of Duke Ellington: musica di intramontabile bellezza che pare cucita addosso a questo fenomenale solista.

In collaborazione con ATER

30 ottobre, 21:15
Teatro Arena del Sole, Bologna

DETTAGLI EVENTO

BIGLIETTI: vivaticket button


David Murray meets The Tower Jazz Composers Orchestra

David Murray meets The Tower Jazz Composers Orchestra

David Murray meets The Tower Jazz Composers Orchestra. Un solista afroamericano di culto da una parte, mentre dall’altra non c’è semplicemente la classica ritmica ‘locale’ bensì un’intera orchestra, esuberante e ardita. Una produzione originale che incarna alla perfezione uno dei fondamenti creativi del jazz: l’incontro inedito tra artisti pronti a ispirasi a vicenda.

3 novembre, 21:15
Unipol Auditorium, Bologna

DETTAGLI EVENTO

BIGLIETTI: vivaticket button


Clayton-Hamilton Jazz Orchestra with special guest Cécile McLorin Salvant

Clayton-Hamilton Jazz Orchestra with special guest Cécile McLorin Salvant

Semplice e diretta è la definizione della Clayton-Hamilton Jazz Orchestra data da DownBeat: “la migliore big band d’America”. Cécile McLorin Salvant è invece la vocalist che sta segnando una sorta di rinascimento nel canto jazz afroamericano. Dal loro incontro nasce una delle più attese produzioni musicali dell’anno.

5 novembre, 21:15
Teatro Duse, Bologna

DETTAGLI EVENTO

BIGLIETTI: vivaticket button


San Francisco Jazz Collective

San Francisco Jazz Collective "The Music of Antonio Carlos Jobim"

Il SFJAZZ è un ottetto all star che raggruppa alcuni dei più rinomati nomi del panorama jazzistico statunitense: Miguel Zenón, David Sánchez, Sean Jones, Robin Eubanks, Warren Wolf, Edward Simon, Matt Brewer e Obed Calvaire. Tra loro vige un’assoluta democrazia: sono tutti parimenti leader, solisti, compositori. Per una sera, si avventureranno oltre il jazz afroamericano moderno per confrontarsi con le canzoni di Antônio Carlos Jobim, capolavori della musica popolare brasiliana.

7 novembre, 21:15
Unipol Auditorium, Bologna

DETTAGLI EVENTO

BIGLIETTI: vivaticket button


Enrico Pieranunzi

Enrico Pieranunzi "From Bach to Bebop"

Una produzione che metterà l’elegante pianismo di Enrico Pieranunzi al centro di una cornice sontuosa, un’orchestra sinfonica a pieni ranghi. Un’affascinante narrazione musicale in movimento dal barocco al bebop, sulle musiche di John Lewis (Modern Jazz Quartet) appositamente arrangiate e dirette da Michele Corcella.

14 novembre, 21:15
Unipol Auditorium, Bologna

DETTAGLI EVENTO

BIGLIETTI: vivaticket button

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze parti. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.