Calendario

Clicca qui per scaricare il calendario in formato PDF

Enrico Zanisi

Enrico Zanisi "Blues on Bach: la musica di John Lewis"

Una produzione che metterà l’elegante pianismo del giovane Enrico Zanisi al centro di una cornice sontuosa, un’orchestra sinfonica a pieni ranghi. Un’affascinante narrazione musicale in movimento dal barocco al bebop, sulle musiche di John Lewis (Modern Jazz Quartet) appositamente arrangiate e dirette da Michele Corcella. Zanisi è stato scelto personalmente da Enrico Pieranunzi, infortunato, come suo sostituto.

14 novembre, 21:15
Unipol Auditorium, Bologna

DETTAGLI EVENTO

BIGLIETTI: vivaticket button


The Manhattan Transfer

The Manhattan Transfer "The Junction tour"

Alan Paul, Cheryl Bentyne, Janis Siegel, Trist Curless voce; Yaron Gershovsky pianoforte; Boris Kozlov basso; Ross Pederson batteria.

Il nome del gruppo deriva dal titolo del romanzo Manhattan Transfer pubblicato nel 1925 dallo scrittore statunitense John Dos Passos e dedicato alla New York degli anni venti, durante la cosiddetta “era del jazz”. La band inizialmente si occupò prevalentemente di riproporre classici del jazz degli anni ‘40. La loro cover del 1977 di Chanson d'amour, arrivò al primo posto per tre settimane nel Regno Unito e per due settimane in Norvegia. La scalata al successo iniziò con l'album del 1975 The Manhattan Transfer, anche se fu un successo soprattutto europeo. Nel 1979, con l'album Extension, il gruppo si affermò definitivamente e addirittura uno dei loro album successivi Vocalese fu candidato ai Grammy Awards in ben 12 categorie, primato superato solo da Thriller di Michael Jackson. Sono seguiti numerosi album live, raccolte e prestigiosi successi, tanto che ad oggi il gruppo, dopo molti anni dalla sua fondazione e dopo aver superato molteplici vicissitudini, mantiene un grandissimo successo sia nelle vendite che nei concerti.

In collaborazione con il Teatro Comunale di Carpi.

15 novembre, 21:15
Teatro Comunale, Carpi (MO)

BIGLIETTIvivaticket button

Sito web


Inspired: Celebrating Jim Hall

Inspired: Celebrating Jim Hall

Peter Bernstein chitarra; Rale Micic chitarra; Jesse van Ruller chitarra.

Inspired è un sentito omaggio a Jim Hall, uno dei più amati e influenti chitarristi di sempre, scomparso cinque anni fa, la cui musica e il cui stile hanno ispirato generazioni di musicisti. Tre protagonisti assoluti della chitarra jazz americana ed europea, due dei quali - Micic e Bernstein – hanno, a più riprese, coinvolto diversi colleghi (oltre a Jesse van Ruller, anche Vic Juris, John Abercrombie e Lage Lund) in questo progetto che ha alle spalle numerose live session e un omonimo cd. 

15 novembre, 21:30
Cantina Bentivoglio, Bologna


Inspired: Celebrating Jim Hall

Inspired: Celebrating Jim Hall

Peter Bernstein chitarra; Rale Micic chitarra; Jesse van Ruller chitarra.

Inspired è un sentito omaggio a Jim Hall, uno dei più amati e influenti chitarristi di sempre, scomparso cinque anni fa, la cui musica e il cui stile hanno ispirato generazioni di musicisti. Tre protagonisti assoluti della chitarra jazz americana ed europea, due dei quali - Micic e Bernstein – hanno, a più riprese, coinvolto diversi colleghi (oltre a Jesse van Ruller, anche Vic Juris, John Abercrombie e Lage Lund) in questo progetto che ha alle spalle numerose live session e un omonimo cd. 

Ingresso riservato soci Endas.

16 novembre, 21:30
Jazzclub Ferrara, Ferrara


Cal Trio

Cal Trio "Aria Mossa"

Domenico Caliri chitarra; Stefano Senni contrabbasso; Marco Frattini batteria.

Con questa formazione il chitarrista e compositore Domenico Caliri riprende il progetto del guitar trio, avviato già negli anni 2000 con il primo Cal trio – con una differente sezione ritmica - dando continuità al proprio percorso compositivo incentrato sulla chitarra, e mettendo in evidenza una personale rielaborazione delle varie possibilità timbriche dello strumento. Il leader è coadiuvato in maniera magistrale da due musicisti dotati di una sensibilità musicale non comune: il contrabbassista Stefano Senni, tra i più attivi in Italia, e il batterista Marco Frattini. Il repertorio ruota attorno ai brani originali del nuovo disco Aria Mossa, appena pubblicato dalla Caligola records, per la quale il gruppo ha già inciso il secondo disco Do ut do (il disco d’esordio Casa 3 è stato pubblicato da BassesfeRec). La musica del Cal Trio è intrisa di jazz, ma anche di improvvisazione libera e di strutture non convenzionali. Il dialogo continuo tra il leader e la sua ritmica risulta una caratteristica evidente fin dal primo ascolto. La musica di questo gruppo guarda avanti con la coscienza del passato; essa mantiene vivo lo spirito innovativo insito nel linguaggio jazzistico, tralasciando tuttavia le convenzioni di maniera.

A seguire jam session.

16 novembre, 22:00
Binario69, Bologna

Sito web


Il Jazz va a scuola

Il Jazz va a scuola

1° Convegno nazionale rivolto al mondo della Scuola, a cura della Federazione Nazionale Il Jazz Italiano, presieduta dal M° PaoloFresu, in collaborazione con Comitato nazionale per l'apprendimento pratico della musica per tutti gli Studenti, presieduto dal Prof. Luigi Berlinguer e con I.C. 16 Bologna quale Ente accreditato per erogazione attestati a formazione docenti partecipanti.

Il convegno intende riunire le realtà nazionali collegate al mondo del jazz e della musica improvvisata con l’obiettivo di “mappare” le esperienze di collaborazione in atto con il mondo della scuola. L'intento è di creare momenti di riflessione e conoscenza finalizzati all'elaborazione di innovativi percorsi di sperimentazione didattica per gli studenti di ogni ordine e grado. Nel corso del convegno sono previsti momenti musicali legati a esperienze didattiche realizzate sul territorio nazionale.

Info: iljazzvascuola@gmail.com

17 novembre, 10:00-19:00
Unipol Auditorium, Bologna

Sito web


Jazz Insights 2018 -

Jazz Insights 2018 - "Steal Away"

STEAL AWAY: dedicato a Hank Jones.

Special guest: Stefano Senni al contrabbasso.

Un progetto a cura di Emiliano Pintori per il Museo Internazionalee Biblioteca della Musica di Bologna.

Cinque approfondimenti tematici sulla musica afroamericana e i suoi protagonisti selezionati sulla base di importanti anniversari e raccontati dall'interno, vale a dire dalla prospettiva di un musicista jazz, Emiliano Pintori, in compagnia del suo pianoforte e di autorevoli ospiti.

Ingresso: 5€

17 novembre, 17:00
Museo Internazione e Biblioteca della Musica di Bologna, Bologna


Ferenc Nemeth Trio feat. Greg Tardy

Ferenc Nemeth Trio feat. Greg Tardy

Gregory Tardy sax tenore; Tzumo Arpad pianoforte e tastiere; Ferenc Nemeth batteria.

Dotato di una perizia tecnica straordinaria, il batterista ungherese Ferenc Nemeth è giunto in poco tempo alla consacrazione nel mondo del jazz newyorkese collezionando collaborazioni con Herbie Hancock, Wayne Shorter, Lionel Loueke e Terence Blanchard. La sua musica combina il jazz moderno con la tradizione musicale magiara, caratterizzata da una ricca varietà ritmica e da melodie in cui sembrano incontrarsi la cultura musicale askenazita, gipsy e mediorientale.

Ingresso riservato soci Endas.

17 novembre, 21:30
Jazzclub Ferrara, Ferrara

Sito web


Gruppo N

Gruppo N

Cosimo Boni tromba; Federico Pierantoni trombone; Filippo Cassanelli contrabbasso; Andrea Grillini batteria.

Seguirà jam session.

17 novembre, 22:00
Binario69, Bologna


Jazz in'It Orchestra feat. Jesse Davis

Jazz in'It Orchestra feat. Jesse Davis

Marco Ferri direzione; Jesse Davis sax alto.

La stagione del jazz a Vignola si apre con questa collaborazione tra Jazz in'It Festival e Bologna Jazz Festival. La Jazz In'It Orchestra, big band resident del trentennale festival, incontra il grande Jesse Davis, interprete di primissimo piano del jazz americano. Nato a New Orleans nel 1965, Davis ha studiato con maestri di prestigio come Ellis Marsalis, di cui ha seguito le lezioni al New Orleans Center for Creative Arts. Nell'arco della sua lunga carriera ha collaborato con artisti quali Wynton Marsalis, Jack McDuff, Hank Jones, Chico Hamilton, Joey De Francesco, Wallace Roney, Jeremy Pelt e altri grandi. Un evento imperdibile, eccezionalmente di domenica, per dare il via agli appuntamenti vignolesi targati Jazz in'It.

Opening Act: Junior Jazz Band diretta da Cristiano Arcelli

In collaborazione con Jazz in'It e Stones Cafè.

18 novembre, 21:00
Stones Cafè, Vignola


Arne Hiorth Quintet

Arne Hiorth Quintet

Arne Hiorth tromba; Daniele Principato chitarra; Claudio Vignali pianoforte; Giannicola Spezzigu contrabbasso; Marcello Molinari batteria.

In collaborazione con Anzola Jazz Club.

19 novembre, 21:00
Biblioteca Civica, Anzola dell'Emilia (BO)


Mikkel Ploug Trio

Mikkel Ploug Trio

Mikkel Ploug chitarra; Jeppe Skovbakke contrabbasso; Sean Carpio batteria.

Mikkel Ploug è per molti il più importante chitarrista jazz degli ultimi anni sulla scena danese. La sua è una carriera poliedrica che si è sviluppata al fianco di importanti coreografi e artisti pop, rock e jazz, sempre in bilico tra New York, Berlino e Copenaghen. 

Anticipa il concerto l’aperitivo a buffet al wine-bar del Torrione accompagnato dalla selezione musicale di Willygroove Dj. Al termine del concerto jam session.

Ingresso riservato soci Endas.

19 novembre, 21:30
Jazzclub Ferrara, Ferrara

Sito web


SegnoSonico

SegnoSonico

Pasquale Mirra, Stefano Ricci direzione; Allievi del Liceo Artistico "F. Arcangeli"e dell'Accademia di belle arti di Bologna; Allievi del Liceo Musicale "L. Dalla"e del Dipartimento Jazz del Conservatorio"G. B. Martini" di Bologna.

Torna anche nel 2018 SegnoSonico, il progetto che fonde gli universi espressivi della musica e del disegno, con l’obiettivo di offrire ai più giovani nuovi stimoli creativi capaci di valorizzare la loro espressività artistica. Realizzato dall'Associazione Bologna in Musica con la collaborazione dell'Associazione Hamelin, e realizzato con il sostegno di SIAE, MIBAC e Sillumina, SegnoSonico ha offerto a 24 giovani artisti scelti tra il Conservatorio "G.B. Martini" di Bologna, Accademia di Belle Arti di Bologna, Liceo Musicale "Lucio Dalla" e Liceo Artistico "F. Arcangeli" la possibilità di approfondire gli aspetti connessi all’improvvisazione jazzistica e illustrativa, all’interpretazione creativa, allo sviluppo di una propria individualità artistica, e alla creazione di prodotti artistici originali sviluppati grazie alla sinergia tra diversi linguaggi espressivi.

Coordinato dall'illustratore Stefano Ricci e dal musicista Pasquale Mirra, SegnoSonico si è articolato lungo un percorso di 120 ore di alto perfezionamento che si è svolto per una durata complessiva di sei mesi. Le attività formative hanno previsto: formazione seminariale con i docenti, laboratori di interplay e musica di insieme, prove individuali e di gruppo, momenti di studio individuale e collettivo, produzione di progetti artistici inediti (project work). Tutto ciò sarà presentato nel corso di questo evento finale.

Ingresso gratuito e consentito fino a esaurimento posti.

Con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativaCon il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa“Sillumina - Copia privata per i giovani, per la cultura”.

Con il contributo della Fondazione del Monte.

20 novembre, 17:30
Teatro Testoni, Bologna

Sito web


Sessant'anni di jazz a Bologna

Sessant'anni di jazz a Bologna

Big Band del Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna Plays the Music of Herbie Hancock; Michele Corcella direzione.
Special guests: Checco Coniglio trombone; Teo Ciavarella pianoforte; Silvia Donati voce; Pasquale Mirra vibrafono; Piero Odorici sax tenore; Jimmy Villotti chitarra.

Ingresso gratuito e consentito fino a esaurimento posti.

Con il contributo della Fondazione del Monte.

20 novembre, 21:30
Teatro Testoni, Bologna


Per i 70 anni di Andrea Centazzo

Per i 70 anni di Andrea Centazzo

Conferenza di presentazione del Fondo e Archivio Centazzo, a cura del Dipartimento delle Arti dell'Università di Bologna, in collaborazione con Agenda.

Presentazione della Mostra di documenti, opere e strumenti musicali di Andrea Centazzo.

Con Andrea Centazzo, Gianmario Merizzi, Paolo Cecchi, Gianpaolo Salbego e Luigi Tronci. Conduce Leo Izzo.

21 novembre, 17:00
Dipartimento delle Arti, Salone Marescotti e Biblioteca, Bologna

Sito web


Corrado Rustici Trio

Corrado Rustici Trio

Corrado Rustici chitarra; Peter Vettese tastiere; Pete Riley batteria.

21 novembre, 22:00
Bravo Caffè, Bologna

Sito web


Andrea Centazzo

Andrea Centazzo "Cycles of Life"

Andrea Centazzo, percussioni, testiere, campionamenti e video; musiche e video di Andrea Centazzo.

Andrea Centazzo si esibirà alle percussioni, testiere, campionamenti e video in una solo performance antologica dei suoi lavori multimediali dal titolo Cycles of Life.

In collaborazione con AngelicA – Centro di Ricerca Musicale.

Con la partecipazione del Dipartimento delle Arti dell'Università di Bologna – Fondo e Archivio Centazzo.

22 novembre, 20:30
Teatro San Leonardo, Bologna

Sito web


Pat Martino Organ Trio

Pat Martino Organ Trio

Pat Martino chitarra; Pat Bianchi organo; Carmen Intorre batteria.

Protagonista assoluto negli anni ’60 e ’70, Pat Martino ha collezionato una serie di incisioni passate alla storia. Costretto a stare lontano dalle scene per oltre un decennio per motivi di salute, dopo il faticoso recupero, Martino è tornato a calcare i principali palcoscenici mondiali, registrando altresì numerosi album. L'ultimo, dal titolo Formidable, lo vede affiancato dai due validissimi compagni con cui si presenta al Torrione a distanza di otto anni dalla sua ultima performance.

Ingresso riservato soci Endas.

23 novembre, 21:30
Jazzclub Ferrara, Ferrara

Sito web


Bill Carrothers Solo Recital

Bill Carrothers Solo Recital

Bill Carrothers pianoforte.

La musica di Bill Carrothers è al contempo intellettuale e comunicativa, basata su una profonda conoscenza dello strumento e delle sue tessiture armoniche. Per molti Carrothers rappresenta la più sincera e naturale estensione dell’estetica musicale di Bill Evans, va da sé che una sua nuova performance al Torrione, in completa solitudine, sia un’occasione unica per potersi immergere completamente nell’universo musicale di questo straordinario artista.

23 novembre, 21:30
Smallet Jazz Club, Modena

Sito web


Jazz Insights 2018 -

Jazz Insights 2018 - "Chet!"

CHET!: dedicato a Chet Baker.

Special guest: Tom Kirkpatrick alla tromba e Luca Pisani al contrabbasso.

Un progetto a cura di Emiliano Pintori per il Museo Internazionalee Biblioteca della Musica di Bologna.

Cinque approfondimenti tematici sulla musica afroamericana e i suoi protagonisti selezionati sulla base di importanti anniversari e raccontati dall'interno, vale a dire dalla prospettiva di un musicista jazz, Emiliano Pintori, in compagnia del suo pianoforte e di autorevoli ospiti.

Ingresso: 5€

24 novembre, 17:00
Museo Internazione e Biblioteca della Musica di Bologna, Bologna


Bill Carrothers Solo Recital

Bill Carrothers Solo Recital

Bill Carrothers pianoforte.

La musica di Bill Carrothers è al contempo intellettuale e comunicativa, basata su una profonda conoscenza dello strumento e delle sue tessiture armoniche. Per molti Carrothers rappresenta la più sincera e naturale estensione dell’estetica musicale di Bill Evans, va da sé che una sua nuova performance al Torrione, in completa solitudine, sia un’occasione unica per potersi immergere completamente nell’universo musicale di questo straordinario artista.

Ingresso riservato soci Endas.

24 novembre, 21:30
Jazzclub Ferrara, Ferrara

Sito web


Koppel + Colley + Blade Collective

Koppel + Colley + Blade Collective

Benjamin Koppel sax alto; Scott Colley contrabbasso; Brian Blade batteria.

25 novembre, 22:00
Bravo Caffè, Bologna


Jazz Insights 2018 -

Jazz Insights 2018 - "Camera a Nord"

CAMERA A NORD: Jan Johansson e il jazz del Nord Europa

Special guest: Luca Bernard al contrabbasso.

Un progetto a cura di Emiliano Pintori per il Museo Internazionalee Biblioteca della Musica di Bologna.

Cinque approfondimenti tematici sulla musica afroamericana e i suoi protagonisti selezionati sulla base di importanti anniversari e raccontati dall'interno, vale a dire dalla prospettiva di un musicista jazz, Emiliano Pintori, in compagnia del suo pianoforte e di autorevoli ospiti.

Ingresso: 5€

2 dicembre, 17:00
Museo Internazione e Biblioteca della Musica di Bologna, Bologna

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze parti. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.