ERJ Orchestra in concerto al Teatro Comunale

Lunedì 6 luglio alle ore 21 la musica jazz tornerà nella splendida cornice del Teatro Comunale Bologna con l'esibizione dell'ERJ Orchestra, ensemble composto da alcuni tra i più affermati jazzisti e giovani talenti della nostra Regione. L'orchestra è diretta dal trombonista e arrangiatore Roberto Rossi e dal direttore artistico Piero Odorici, ed è sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna tramite la "Legge Musica L.R. 2/18, art. 8”.

Il progetto nasce dalla passione dei vari componenti, desiderosi di costituire un gruppo affiatato e compatto non solo per dare vita a una grande orchestra jazz ma anche per creare un laboratorio di arrangiamento di brani originali.
La conoscenza della scena jazz nazionale e internazionale posseduta dai direttori e fondatori, nonché dagli altri partecipanti, agevola il coinvolgimento di un elevato numero di musicisti regionali e raccoglie la partecipazione di artisti di rilievo e di fama internazionale.
Viene così a crearsi lo scenario ideale per dar luogo a nuovi progetti, nuove collaborazioni e scambi artistici di notevole interesse e importanza.

Il prezzo intero del biglietto è di 20€, ma tutti i possessori della Bologna Jazz Card 2019/20, i soci del Camera jazz & music club e tutti gli amici del jazz potranno accedere al prezzo ridotto di 10€. Scopri tutti i dettagli per l'acquisto e l'accesso qui.

Il concerto è inserito all'interno della rassegna #Viralissima * Musicisti e Club dell’Emilia-Romagna, il festival musicale digitale voluto dall’Assessorato alla Cultura Emilia-Romagna e realizzato in collaborazione con ATER Circuito Regionale Multidisciplinare e LepidaTV.
Il live, infatti, sarà poi trasmesso domenica 19 luglio alle ore 21:00 su LepidaTV (canale 118 del digitale terrestre e 5118 di Sky).

ERJ ORCHESTRA:

Piero Odorici, Barend Middelhoff, Canio Coscia, Michele Vignali, sassofoni; Davide Ghidoni, Diego Frabetti, trombe; Roberto Rossi, Giancarlo Giannini, tromboni; Marco Bovi, chitarra; Filippo Galbiati, pianoforte; Stefano Senni, contrabbasso; Stefano Paolini, batteria.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze parti. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
Shares